Victoria: l’Australia con paesaggi molto diversi

Lo stato del Victoria (237.629 km², 6.600.000 abitanti (2019)) si trova nella parte meridionale dell’Australia e dopo la Tasmania è il più piccolo stato australiano ma è anche lo stato più densamente popolato del paese. Melbourne (oltre cinque milioni di abitanti), la capitale del Victoria, è, dopo Sydney, la seconda città più popolata dell’Australia, ed è il centro degli affari, dell’arte, dello sport e della cultura del Victoria.

PAESAGGI NATURALI MOLTO DIVERSI

I paesaggi più svariati si trovano a solo un ora di auto da Melbourne. Catene montuose innevate cedono il passo, a poche centinaia di chilometri, ad un arido deserto. Mentre coste frastagliate si susseguono a foreste pluviali e a foreste di eucalipto impenetrabili, nelle quali sembra che l’uomo non abbia ancora messo piede. Il Victoria ha oltre 2.000 km di coste con centinaia di spiagge, la regione è anche una delle più importanti aree vinicole dell’Australia.

I GRAMPIANS

Tra le zone naturali del Victoria la regione più antica è quella dei Grampians, gli altopiani, una regione formatasi oltre 400 milioni di anni fa in seguito a violenti terremoti, che si trova nella parte sud-occidentale dello stato. Venti, pioggia e fiumi hanno formato un affascinante paesaggio di montagna con boschi di eucalipto talvolta ancora vergini. Gli Aborigeni, i primi abitanti dell’Australia, soprannominarono questa regione Gariwerd. Il nord-ovest del Victoria è formato da una zona desertica arida e selvaggia. Vi si trovano laghi salati, cielo azzurro e orizzonti infiniti. Qui la sopravvivenza di piante e animali è molto dura, ma si è sviluppata un insolita flora e fauna.

Non ci sono paesaggi più ricchi di contrasti di quelli della costa orientale del Victoria. La costa selvaggia della parte estrema orientale del Victoria, il promontorio Wilson e il parco nazionale situato all’estremità meridionale del continente australiano. Qui si trovano lunghe distese di spiagge sabbiose e a pochi chilometri dalla costa, parchi naturali dalla ricca vegetazione.

LA GREAT OCEAN ROAD

La costa occidentale del Victoria rappresenta un netto contrasto rispetto a quella orientale. La Grande Strada Oceanica (Great Ocean Road) è una delle strade costiere più spettacolari del nostro pianeta. Qui si passa dalla foresta pluviale del Parco Nazionale di Otway fino al panorama dei Dodici Apostoli (Twelve Apostles). Queste sono formazioni rocciose particolarissime, infatti sulla millenaria costa nei pressi di Port Campbell si vedono solo immagini indimenticabili.

La regione alpina del Victoria occupa la sezione centro orientale dello stato, qui si trovano aria pura, un mondo animale e vegetale unico nel suo genere e un panorama mozzafiato sulle vette che raggiungono quasi i 2.000 metri. Il punto più alto dello stato è il Mount Bogong a 1.986 metri d’altezza. Boschi di eucalipto si susseguono a fantastiche vallate e pianori con un infinità di fiori dai colori vivaci. Sulle Alpi del Victoria la stagione sciistica inizia a giugno e termina a settembre.

IL PIU LUNGO FIUME DELL’AUSTRALIA

La vallata del più lungo fiume australiano il Murray, si estende, nella parte nord del Victoria, in corrispondenza del confine con il Nuovo Galles del Sud. Lungo la strada che da Melbourne arriva al fiume Murray scoprirete incantevoli paesaggi fluviali, vaste piantagioni di frutta, e i leggendari campi dorati che offrono una varietà di immagini pittoresche.

Il Victoria ha un patrimonio paesaggistico molto vario, vi si trovano deserti, montagne innevate e foreste, spiagge e coste rocciose. In questo ambiente vivono e crescono piante ed animali unici al mondo. Per difendere e conservare meglio questa meravigliosa natura il Victoria ha iniziato molto presto ad istituire riserve e parchi nazionali, oggi circa il 12% del territorio dello stato è protetto. La maggior parte dei parchi nazionali si trova a meno di un giorno di viaggio da Melbourne.

Booking.com