Nanuya Lailai, Yasawa islands, Fiji. Author Msdstefan. No Copyright
Nanuya Lailai, Isole Yasawa, Figi. Autore Msdstefan

Come organizzare un viaggio alle Figi

Le isole Figi sono una destinazione remota situata quasi al centro dell’oceano Pacifico, per visitarle è necessario compiere un lungo viaggio aereo che viene ripagato da spiagge da cartolina e da una cultura ancora in gran parte originale ed autentica. Se cercate vita mondana, divertimenti e negozi cambiate destinazione. Formate da alcune centinaia di isole, due sono le isole principali: Viti Levu (10.388 kmq) e Vanua Levu (5.587 kmq) che assieme si estendono su quasi 16.000 kmq cioè circa il 90% del territorio totale dell’arcipelago e contano quasi il 90% della popolazione di tutte le Figi.

Un viaggio alle Figi oltre che ad un importante esborso economico richiede anche un attenta preparazione. Per prima cosa è necessario documentarsi sul clima del luogo per capire qual’è il periodo migliore per una visita delle isole. Anche se il numero di isole, la loro conformazione geografica e la vastità marina su cui si estendono rendono diversi i valori delle precipitazioni a secondo dell’esposizione ai venti prevalenti, per esempio le coste meridionali e orientali delle due isole maggiori sono molto più piovose delle coste occidentali e settentrionali. Detto ciò possiamo dire che il periodo migliore per visitare le isole Figi sono sicuramente i mesi relativamente più secchi tra maggio e settembre.

Una variabile che fa lievitare notevolmente i prezzi sono i voli aerei, quindi occorre una attenta programmazione e se possibile effettuare la nostra prenotazione con largo anticipo. Primo passo da fare è aggiornarsi su quali compagnie aeree giungono alle Figi, per far ciò conviene visionare il sito dell’aeroporto principale internazionale delle isole quello di Nadi (Nadi International Airport), l’altro aeroporto internazionale dell’arcipelago è il più piccolo aeroporto di Suva (Nausori International Airport). L’aeroporto di Nadi è collegato da voli regolari con gran parte delle nazioni del Pacifico tra cui Australia, Nuova Zelanda, Nuova Caledonia, Samoa, ecc… Ci sono però anche voli provenienti dall’Asia e dal Nord America. Una volta individuati gli aeroporti e le compagnie che servono gli aeroporti figiani è necessario fare delle simulazioni di prezzi e di date, nel far ciò inserite sempre date flessibili in modo da poter visionare in quali giorni ci sono i prezzi migliori. La compagnia di bandiera è la Fiji Airways.

Waya Lailai, Isole Yasawa, Fiji. Author Msdstefan. No Copyright

Kuata (in primo piano) e Waya Lailai, Isole Yasawa, Fiji. Autore Msdstefan

Una volta scelto il vostro volo dovete individuare quali sono i vostri interessi e quali isole volete visitare, per visitare tutto l’arcipelago saranno necessari più viaggi a meno che non restiate diversi mesi…. La destinazione più ambita delle Figi è rappresentata dalle isole Yasawa, questo arcipelago che si trova a nord-ovest dell’isola principale di Viti Levu propone spiagge da cartolina, resort di lusso, un mare da sogno e una natura incontaminata e spettacolare. In un viaggio alle Figi le Yasawa non dovrebbero mai mancare. Si tratta di isole caratterizzate da spettacolari paesaggi naturali – con incantevoli spiagge – e abitate da una popolazione accogliente. Per visitarle ci sono due sistemi: effettuare una crociera – vengono proposti itinerari di 3, 4 o 7 gironi – oppure soggiornare in uno o più alberghi. Per le crociere la concorrenza è tra la Captain Cook Cruise e la Blue Lagoon Cruise, gli itinerari che propongono sono simili. Le stesse compagnie – in particolare la Captain Cook Cruise – propongono anche itinerari di navigazione nelle altre isole delle Figi. Se avete tempo e denaro consigliamo senz’altro il mix: fare una crociera e poi soggiornare in una o due isole dell’arcipelago.

Per raggiungere i vari alberghi disseminati nelle isole è molto utile e comodo il collegamento con il catamarano veloce Yasawa Flyer che da Port Denaru – vicino a Nadi – collega ogni giorno le isole Mamanuca e la Yasawa. Se decidete di sostare in più di una isola molto conveniente è il Bula Pass che permette di usufruire del catamarano per durate di 5, 7, 10, 12, 15 e 21 giorni.

Waya Lailai, Isole Yasawa, Fiji. Author Msdstefan. No Copyright

Waya Lailai, Isole Yasawa, Fiji. Autore Msdstefan

Tra le altre mete dell’arcipelago ci sono ovviamente le due isole principali di Viti Levu e Vanua Levu, ma il turismo negli ultimi anni si è affacciato anche nella lussureggiante isole di Taveuni e nell’affascinante isola di Kadavu. Attualmente circa 20 isole dell’arcipelago offrono possibilità di sistemazione per i turisti.

Per quanto riguarda le due isole principali – Viti Levu e Vanua Levu – conviene visitarle prenotando una macchina a noleggio e spostarsi compiendo un circuito che tocchi le principali attrazioni delle isole. Tra Viti Levu e Vanua Levu ci sono voli giornalieri oppure è possibile utilizzare i servizi di traghetti che collegano le due isole.

La durata minima per un viaggio alle Figi è di circa tre settimane, in questo periodo di tempo è possibile effettuare una crociera di 7 giorni alle Yasawa, soggiornare in una o due isole delle Yasawa o delle Mamanuca ed effettuare un breve circuito dell’isola principale di Viti Levu. Se avete più tempo potrete spingervi a visitare le isole più remote tramite una crociera oppure soggiornare a Taveuni, Kadavu e Vanua Levu. Ricordatevi di essere in possesso di un passaporto valido con almeno sei mesi restanti di validità. Il visto d’ingresso non è necessario per soggiorni inferiori ai 120 giorni. Per entrare alle Figi non ci sono vaccinazioni obbligatorie. Come in ogni viaggio si consiglia di stipulare un’assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese della persona malata.

Booking.com
banner
Close
Seguiteci su Facebook
Restate informati su Guida Polinesia