Bac de l'Ouaieme, Grande Terre, Nuova Caledonia. Author and Copyright Marco Ramerini
Bac de l'Ouaieme, Grande Terre, Nuova Caledonia. Author and Copyright Marco Ramerini

Nuova Caledonia: tradizioni melanesiane, spiagge bianche e mare cristallino

La Nuova Caledonia è un territorio francese (“Collectivité sui generis française”) che si trova nell’oceano Pacifico meridionale, in Melanesia, a circa 1.200 km a est dell’Australia e a 1.500 km a nord-est della Nuova Zelanda, il territorio si estende tra i 17° e i 23° di latitudine sud e i 158° e i 174° di longitudine est.

La Nuova Caledonia è formata da una grande isola, Grande Terre (16.346 kmq; 208.700 abitanti), dove si trova la capitale Noumea, e da una serie di arcipelaghi, il più importante dei quali è quello delle isole della Lealtà. Altri arcipelaghi minori sono quelli delle isole Belep e delle isole Chesterfield, mentre a sud-est della Grande Terre si trova la celebre isola dei Pini.

La Grande Terre ospita la maggior parte degli abitanti della Nuova Caledonia e rappresenta quasi il 90% della superficie del territorio. Il paese è popolato da quasi 250.000 abitanti di cui circa 225.000 vivono nella Grande Terre. Per quanto riguarda i gruppi etnici le isole ne ospitano due principali: la popolazione originaria di razza melanesiana i cosiddetti Kanak che rappresentano circa il 44% del totale della popolazione della Nuova Caledonia e gli europei che sono il 34% della popolazione. Il resto della popolazione è formata da polinesiani (12%) e asiatici (4%).

Kuto, Isola dei Pini, Nuova Caledonia. Author René Moutouh. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Kuto, Isola dei Pini, Nuova Caledonia. Author René Moutouh

Le isole della Lealtà formano una delle tre province in cui è suddivisa la Nuova Caledonia. Questo arcipelago si trova a circa 100-150 km a oriente della Grande Terre, tra i 20 e i 22° a sud dell’equatore, ed è formato da quattro isole principali: Lifou (1.207 kmq), Maré (641 kmq), Ouvea (132 kmq) e Tiga (10 kmq), e da alcuni isolotti minori disabitati. Le isole sono atolli corallini rialzati, dove il loro innalzamento ha provocato, ad eccezione di Ouvea, la scomparsa della laguna interna, tutte le isole hanno interessanti fenomeni carsici, grotte, cavità riempite di acqua dolce o salata, ecc.

La Nuova Caledonia è uno degli angoli più remoti del pianeta, ma anche un luogo dove poter ammirare una natura rigogliosa e le tradizioni di una popolazione fiera e ospitale. Il paese ospita un mare incontaminato con una barriera corallina che si estende per centinaia di chilometri e le spiagge dell’isola dei Pini e delle isole dell’arcipelago delle isole della Lealtà (Lifou, Maré e Ouvea) sono, senza ombra di dubbio, tra le più belle del mondo, tra le più belle quelle di Kuto e Kanumera all’isola dei Pini, di Luengoni, Peng e Cheteaubriand a Lifou, di Shini, Patho-Kurine e Locekol a Maré e di Mouli a Ouvea. Nelle isole della Lealtà si sono conservate le tradizioni più vivaci della Nuova Caledonia, fatte di miti e leggende, di vita di villaggio che non ha ancora perso la sua autenticità.

Kanumera, Isola dei Pini, Nuova Caledonia. Author and Copyright Marco Ramerini

Kanumera, Isola dei Pini, Nuova Caledonia. Author and Copyright Marco Ramerini

  • Superficie: 18.575 km²
  • Popolazione: 244.410 abitanti (Kanak 44%, Europei 34%, Polinesiani, 12%, Asiatici 4%).
  • Capitale: Nouméa (nell’isola di Grande Terre).
  • Lingue: Ufficiale il Francese. Parlate 28 lingue locali, di cui 5 sono lingue regionali.
  • Religione: Cristiana: Cattolica 60%, Protestante 30%.
  • Moneta: Franco Francese del Pacifico (CFP Franc (XPF)).
  • Fuso orario: UTC +11 ore.
Mappa della Nuova Caledonia

Mappa della Nuova Caledonia

Booking.com
banner
Close
Seguiteci su Facebook
Restate informati su Guida Polinesia