Lifou, Isole della Lealtà, Nuova Caledonia. Author ETravel Guide. Licensed under the Creative Commons Attribution
Lifou, Isole della Lealtà, Nuova Caledonia. Author ETravel Guide

Lifou: un atollo corallino rialzato con meravigliose spiagge

Lifou (1.207 km²; 10.320 abitanti) è l’isola più grande e la più popolata dell’arcipelago delle isole della Lealtà, si tratta di un atollo corallino rialzato, dove la laguna interna a seguito dei fenomeni d’innalzamento si è prosciugata.

Il centro principale dell’isola è il villaggio di We, che è il capoluogo della provincia delle isole della Lealtà. Dal punto di vista amministrativo Lifou è suddivisa in 3 distretti, a nord si trova quello di Wetr, mentre il distretto di Gaica comprende l’area centro occidentale dell’isola e il distretto di Lösi include il sud di Lifou e l’isola di Tiga.

L’isola, chiamata in lingua locale Drehu, ha numerose attrazioni naturali. Tra queste una linea costiera fatta di scogliere coralline intervallate da lunghi tratti di spiagge di sabbia bianca, che sono tra le più belle della Nuova Caledonia. Il fondale marino è ricco di coralli e pesci e l’acqua della laguna assume dei colori meravigliosi. L’interno dell’isola è ricoperto da una densa foresta tropicale che ricopre l’antica laguna dell’atollo, mentre lungo le coste sono chiaramente visibili le antiche scogliere coralline, che adesso si trovano fuori dall’acqua, ricche di anfratti e grotte. Il punto più alto dell’isola raggiunge i 104 metri d’altezza.

Nota: I dati degli abitanti sono riferiti al Censimento 2004.

Luengoni, Lifou, Isole della Lealtà, Nuova Caledonia. Author Philippe Amiot. Licensed under the Creative Commons Attribution

Luengoni, Lifou, Isole della Lealtà, Nuova Caledonia. Author Philippe Amiot

ISOLA DI LIFOU: COSA VISITARE

L’isola di Lifou è formata da corallo rialzato suddiviso in tre basamenti, chiaramente visibile all’osservatore attento, la costa è un alternarsi di falesie coralline a picco sul mare e spiagge di sabbia bianca.

Tra le meravigliose spiagge dell’isola è obbligatoria la visita alla spiaggia di Luengoni: una lunga e meravigliosa spiaggia di finissima sabbia bianca, una delle più belle della Nuova Caledonia, completa la meravigliosa scenografia di questa spiaggia un isolotto roccioso corallino che s’innalza dalle acque della laguna e che si staglia su un mare formato da fantastiche tonalità di blu.

Tra le falesie da non mancare la visita a quelle di Jokin (Dokin), situate all’estremo nord, esse dominano da un altezza di oltre 40 metri l’intenso blu dell’oceano. In questa zona, nei mesi tra agosto e settembre, è possibile osservare il passaggio delle balene.

Tra le spiagge, molto bella è anche la lunga spiaggia bianca di Chateaubriand situata nel punto dove si trova il centro principale dell’isola, il villaggio di We.

A sud di Luengoni si trovano numerose baie con spiagge di sabbia bianca, specialmente attorno al villaggio di Mu. Per i magnifici tramonti molto bella la spiaggia di Peng nella zona centro-occidentale dell’isola, una piccola spiaggia di sabbia incastonata tra le scogliere, che è facilmente raggiungibile prendendo una breve strada sterrata.

Altre interessanti attrazioni dell’isola sono: la “Grande Case” della “Chefferie” di Nathalo. La Grotta del Diavolo (Grotte du Diable) di Tingeting, visitabile solo con l’assistenza di una guida. La fattoria della vaniglia (vanilleraie) di Mucaweng. La cappella di Notre Dame de Lourdes a Easo, risalente al 1889. Le falesie di Xodre nella parte sud-orientale di Lifou.

Booking.com
banner
Close
Seguiteci su Facebook
Restate informati su Guida Polinesia