Tetiaroa, Polinesia Francese. Author Supertoff. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike
Tetiaroa, Polinesia Francese. Author Supertoff

Polinesia Francese: le isole del paradiso

La Polinesia Francese è una collettività francese d’oltremare (Collectivité territoriale d’outre-mer française) situata nell’oceano Pacifico meridionale, il territorio comprende cinque arcipelaghi di isole polinesiane: le isole della Società, le isole Australi, le isole Gambier, le isole Tuamotu e le isole Marchesi.

Le isole della Polinesia Francese si trovano tra i 7° e i 28° di latitudine a sud dell’equatore e tra i 134° e i 155° di longitudine ovest. Le isole della Polinesia Francese hanno un’area totale di 4.167 km², e sono estese su un’area di più di 2.500.000 km² di oceano. L’isola più grande e più popolosa, dove si trova il capoluogo Papeete, è l’isola di Tahiti (1.043 kmq; 178.133 abitanti (censimento 2007)). Le altre isole che formano questo territorio francese, per un totale di circa 130 isole, sono costituite sia da isole alte vulcaniche che da atolli corallini.

Sono per lo più alte isole vulcaniche quelle degli arcipelaghi delle isole Marchesi, delle isole della Società, delle isole Australi e delle isole Gambier, mentre l’arcipelago delle isole Tuamotu è in gran parte composta da atolli corallini.

Moorea, Polinesia Francese. Author Lander2006. Licensed under the Creative Commons Attribution

Moorea, Polinesia Francese. Author Lander2006

La Polinesia Francese è una delle principali destinazioni turistiche dell’oceano Pacifico, qui si trovano isole dai nomi famosi come Bora Bora, Moorea, Tahiti la cui leggenda è nata fin dai viaggi del capitano Cook e poi è proseguita con la storia degli ammutinati del Bounty.

A partire dal 1961 con la costruzione dell’aereoporto di Papeete, e poi nel 1962 quando la Francia stazionò personale militare nella regione per i test nucleari, l’economia della Polinesia Francese cambiò da un economia prettamente di sussistenza agricola ad un economia in cui una grande porzione della popolazione lavorava per le forze militari o per l’industria turistica.

Bora Bora, Polinesia Francese. Author Tiarescott. Licensed under the Creative Commons Attribution

Bora Bora, Polinesia Francese. Author Tiarescott

Successivamente con la rinuncia ai test nucleari nel 1996, il contributo militare all’economia è sceso notevolmente. Oggi il turismo rappresenta 1/4 del Prodotto Interno Lordo (PIL) ed è la fonte primaria di entrate di valuta forte. Altre importanti fonti di reddito sono la coltivazione delle perle e la pesca. Il piccolo settore manifatturiero è dedicato principalmente ai prodotti agricoli. La Polinesia Francese beneficia anche di importanti fondi inviati dalla Francia tesi a creare nuovi settori commerciali e a sviluppare e rafforzare i servizi sociali. Superficie: 4.167 kmq

Rangiroa, Polinesia Francese. Author Clr_flickr. Licensed under the Creative Commons Attribution

Rangiroa, Polinesia Francese. Author Clr_flickr

  • Popolazione: 274.217 abitanti (Polinesiani 78%, Europei 12%, Asiatici 10%).
  • Capitale: Papeete (nell’isola di Tahiti).
  • Lingue: Ufficiale il Francese. Parlato il Tahitiano.
  • Religione: Cristiana: Protestante 54%, Cattolica 30%.
  • Moneta: Franco Francese del Pacifico (CFP Franc (XPF)).
  • Fuso orario: UTC -10 ore.
Mappa della Polinesia Francese

Mappa della Polinesia Francese

Booking.com
Close
Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE
Se vi piace viaggiare sottoscrivete il nostro canale YOU TUBE di viaggi: