Northland: una costa spettacolare e verdi colline

Il Northland è la regione più settentrionale della Nuova Zelanda, il territorio è parte dalla North Auckland Peninsula, un penisola lunga circa 285 km bagnata dal mare di Tasman e dall’oceano Pacifico, l’estremità nord è formata dalla stretta penisola di Aupouri. Il territorio è composto principalmente da piccole e basse colline in parte coltivate o adatte per la pastorizia, in parte ricche di boschi. Il centro principale del Northland è la cittadina di Whangarei.

Lungo la costa orientale, frastagliata e ricca di insenature, si trova una delle aree più turistiche del paese, la Bay of the Islands – dove si viene per la bellezza del mare e delle tante isole e isolotti che costellano la costa – è questo il paradiso delle barche a vela e degli amanti della pesca. La Bay of the Islands è una baia di forma irregolare che si estende per circa 16 km lungo la costa nord-orientale dell’isola.

La Bay of Islands è un bel porto naturale suddiviso in diversi bracci, i più importanti dei quali sono il Waikare Inlet verso sud e il Kerikeri e il Te Puna (Mangonui) verso nord-ovest. La piccola cittadina di Russell si trova alla fine di una breve penisola che si estende verso sud-est lungo la baia, questa cittadina fu il primo insediamento permanente europeo della Nuova Zelanda, la sua fondazione risale ai primi anni del XIX secolo.

La costa occidentale di Northland è invece bassa e sabbiosa, formata da una lunga striscia di sabbia, chiamata Ninety Mile Beach, che si estende per quasi 90 km. All’estremità nord dell’isola del Nord si trova North Cape, che è il punto più settentrionale della Nuova Zelanda (34°23’47”S), poco lontano si trovano anche il più famoso Cape Reinga (34°25’43”S), e il Cape Maria van Diemen (34°28’20”S).

Booking.com